Skip to content Skip to footer
Di Caprio e Scorsese

DiCaprio, ecco il nuovo biopic con Scorsese

Stando agli ultimi rumor, pare che che Leonardo DiCaprio prenderà parte ad un nuovo biopic con la regia dell’amico Martin Scorsese.

Un interprete più versatile di Leonardo DiCaprio è difficile trovarlo: si presta come pochi altri ad interpretare persone realmente esistite. Anche e soprattutto sotto la guida di Martin Scorsese.

Un nuovo biopic in vista?

Pare, infatti, che i due presto collaboreranno ad un nuovo progetto: un film di genere biografico in cui l’attore dovrebbe interpretare il leggendario cantante di origini italoamericane Frank Sinatra.

Nel ruolo di sua moglie, l’attrice Ava Gardner al secolo “l’animale più bello del mondo”, dovrebbe essere Jennifer Lawrence, la Katniss di Hunger Games.

Un progetto che presenta un ostacolo importante: la figlia del cantante, Tina Sinatra, che ha il pieno controllo dei diritti d’immagine e della musica e, a quanto si sa, non ha autorizzato nessuna trasposizione cinematografica sul padre.

DiCaprio e la passione per il genere biografico

Il sodalizio tra l’attore statunitense e il regista è iniziato nel lontano 2002, con il kolossal Gangs of New York. Lo stesso anno interpreta il truffatore Frank Abagnale Jr. in Prova a prendermi di Steven Spielberg. Due anni dopo DiCaprio prenderà parte ad un bellissimo biopic, The Aviator (2004), in cui interpretava il rupofobico miliardario magnate del cinema e appassionato di aviazione Howard Hughes.

Tuttavia, Hughes non è la prima persona realmente esistita alla quale l’attore ha dato il volto: la sua prima volta in un film biografico fu in Poeti dall’inferno della regista polacca Agnieszka Holland, nel quale interpretava Arthur Rimbaud.

Da allora, oltre a Hughes, DiCaprio si è trasformato in J. Edgar Hoover per Clint Eastwood (2011) e in Jordan Belfort per Scorsese in The Wolf of Wall Street (2013).

L’ultimo progetto di cui si è chiacchierato? Un film su Gesù, sempre firmato da Scorsese. Stando a quanto riporta Variety, Scorsese “sta cercando di aggirare il sistema degli studios per finanziare in modo indipendente Life of Jesus, basato sul libro di Shūsaku Endō del 1973″.

DiCaprio nei panni di Sinatra e anche di Gesù? Lui può tutto.