Skip to content Skip to footer
M. Night Shyamalan, Focus su Almanacco Cinema

M. Night Shyamalan: in arrivo il nuovo film Trap

In arrivo il 7 agosto, nelle sale italiane, Trap. Il nuovo film scritto e diretto dall’acclamato regista M. Night Shyamalan. Trailer e film da recuperare.

Annunciato nell’ottobre del 2022, girato tra ottobre e dicembre del 2023 e dopo l’uscita dei due trailer ad aprile e luglio 2024, il 7 agosto 2024 uscirà nelle sale italiane l’attesissimo film del regista M. Night Shyamalan intitolato Trap.

Trap: le aspettative dopo il trailer

Trap si preannuncia come un film imperdibile per gli amanti del brivido. I fan di M. Night Shyamalan troveranno in questo film tutti gli ingredienti dei film che lo hanno reso noto.

Trap promette una tensione palpabile, per coloro che andranno al cinema con la voglia di provare un brivido. Questo sarà un thriller horror che offrirà agli spettatori un’esperienza visiva agghiacciante e coinvolgente. Il tratto distintivo del film è la fusione degli effetti sonori con l’ambientazione e la recitazione.

Cooper (Josh Hartnett) è un serial killer noto come Il Macellaio. Un giorno porta sua figlia adolescente (Ariel Donoghue) ad un concerto, ma questo momento di relax si trasformerà in un incubo. Scopre che il concerto non è altro che una trappola per catturarlo. L’ evento diventa sempre più terrificante e, man mano che la situazione degenera, la musica diventa fondamentale per la loro sopravvivenza.

La colonna sonora gioca un ruolo cruciale nell’aumentare la tensione e la suspense. Composta dalla figlia del regista Saleka Shyamalan, aggiunge certamente al film una dimensione personale oltre che artistica. Da quello che possiamo vedere dal trailer qui, il film esplora i temi della paura, dell’isolamento e della sopravvivenza, senza dimenticarci dei colpi di scena tipici di M. Night Shyamalan

Film da recuperare di M. Night Shyamalan

M. Night Shyamalan

M. Night Shyamalan è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico indiano naturalizzato statunitense.

Il primo vero successo di Shyamalan arriva nel 1999 con Il sesto senso. Il film gli valse ben due candidature agli Oscar come miglior regia e miglior sceneggiatura originale. Nel cast troviamo Bruce Willis e il giovane attore Haley Joel Osment. 

Il secondo successo commerciale è il film fantasy del 2002 Signs, con Mel Gibson

Non possiamo non citare The Village. Film del 2004 con un cast d’eccezione: Joaquin Phoenix,  Bryce Dallas Howard,  Adrien Brody e Sigourney Weaver. Una storia senza dubbio originale dall’atmosfera suggestiva.

Dopo alcuni titoli andati non benissimo, nel 2015 esce The VisitGirato con la tecnica del punto di vista, è un falso documentario. Il mix tra ironia e suspance è la chiave di volta per far tornare sulla cresta dell’onda Shyamalan. L’anno dopo (2016) esce il film Split, con protagonista James McAvoyUna produzione low budget che riscontra un grande successo al botteghino ed il film riceve anche molte critiche positive. La storia del ragazzo con 23 personalità, seppur surreale, si distingue fra il pubblico.

M. Night Shyamalan è noto per la sua abilità nel costruire finali ad effetto, con il disvelamento di elementi cruciali, porta lo spettatore a ripensare ciò che ha appena visto sotto un altro punto di vista. Importante anche l’utilizzo dei colori brillanti, soprattutto il rosso, volti ad indicare elementi importanti per la storia.

Shyamalan nei suoi film ha degli elementi ricorrenti: l’acqua come segno di morte o debolezza, gli alieni, la tematica religiosa e, le azioni cruciali in gran parte dei suoi film, si svolgono nello scantinato.

Insomma un’artista altalenante, dalle aspettative molto alte, che con il suo nuovo thriller horror ha promesso di stupirci. Staremo a vedere.