Skip to content Skip to footer
Joanne Rowling

J.K. Rowling e le rivelazioni ad Alan Rickman su Piton

La scrittrice best seller J.K. Rowling svela il contenuto della famosa chiamata in cui svelò ad Alan Rickman i segreti del suo personaggio.

Registrando un’intervista per il suo sito, l’ormai a dir poco divisiva J.K. Rowling ha risposto a domande fatte da i suoi fan tramite le quali va ad analizzare il suo approccio e processo di scrittura per i suoi romanzi. Processo che, di fatto, l’ha portata a scrivere la saga di maggior successo nella storia letteraria.

Qui la Rowling svela le difficoltà avute da Alan Rickman nell’approcciarsi pienamente al suo personaggio, emerse tramite una rivelatoria discussione nella quale la Rowling ha svelato i segreti e le motivazioni di Severus Piton

(SPOILER a seguire) 

Le parole di J. K. Rowling su Piton

“Mi ha chiamata dicendomi, ‘Senti, io ormai sto tirando a indovinare. Ho assolutamente bisogno di sapere le intenzioni di Piton. Sono semplicemente uno dei cattivi?’ Fu lui l’unico a cui svelai: ‘Eri innamorato della madre di Harry’.

Gli spiegai quindi tutto, ‘Fai il doppio gioco. Ma il tuo disprezzo per Harry è sincero. Non riesci a superare questo viscerale disprezzo rivolto a questo ragazzo che è così tanto simile al tuo arcinemico.’ Dissi ad Alan Rickman ciò che lo aspettava, molto prima che ciò giocasse un ruolo nei film”.

Alan Rickman portò sullo schermo Severus Piton per gli otto film della saga. Dieci anni di carriera dedicati ad uno dei personaggi più iconici nella storia del cinema, prestando un indimenticabile. Interpretazione, forse in parte proprio grazie a questa collaborazione avuta con la scrittrice. Ma questo non fu il solo  ruolo iconico per Rickman: prese parte a film come Galaxy quest, Sweeney Todd e, nel suo ruolo di debutto, fu l’indimenticabile Hans Gruber di Die Hard. Si spense poi nel 2016.

Jeanne Rowling, il personaggio di Piton

J.K. Rowling si è poi aperta sulle difficoltà avute nell’uccidere molti dei personaggi da lei creati:

“Non amo uccidere i personaggi, ma è parte della vita, no? Uccidere Piton è stato terribile, ma ho sempre saputo di doverlo fare. Fu estremamente difficile per me uccidere Lupin e Tonks, quello è stato un momento molto triste. Oh, ed anche Fred Wesley”

I nuovi progetti di J. K. Rowling

J.K. Rowling è attualmente al lavoro nel finire la sua serie investigativa Cormoran Strike e, dopo il grave insuccesso a livello di pubblico e critica degli ultimi due capitoli di Animali Fantastici, è impegnata come produttrice esecutiva nella realizzazione di una nuova serie, sempre targata Warner Bros., dedicata ad Harry Potter in uscita nel 2026.

Della serie ha detto: “L’impegno dimostrato da Max (Il servizio streaming targato Warner Bros.) nel preservare l’integrità dei miei libri è per me importante. Non vedo l’ora di esser parte di questo nuovo adattamento che offrirà una maggiore profondità ed ancora più dettagli, in un modo che solo il formato televisivo può offrire”.