Skip to content Skip to footer
Saudi Film Festival

Saudi Film Festival: tutto ciò che c’è da sapere

L’Arabia Saudita si sta facendo strada anche nel campo del cinema: è da 10 anni che organizza il Saudi Film Festival, al via dal 2 al 9 maggio.

Oltre al più celebre Festival di Cannes c’è un altro festival, meno noto ma con 10 anni di storia alle spalle, che prenderà il via a maggio.

Saudi Film Festival, i dettagli

Si tratta del Saudi Film Festival, rassegna che presenta pellicole realizzate in Arabia Saudita da registi locali. Si tratta del più antico festival cinematografico del Paese.

A presentare l’edizione di quest’anno, che si svolgerà dal 2 al 9 maggio a Dhahran, sarà un astro nascente del cinema arabo: Mohammed Al Shehri, protagonista di una serie tv di genere comico che sta avendo molto successo Road Trip (Sekket Safar), che ha tagliato il traguardo della terza stagione.

La location nella quale si svolgerà è il King Abdulaziz Center For World Culture, sito a Dhahran.

La partecipazione, come ogni anno, è riservata esclusivamente alle pellicole arabe e non prevede proiezione di film stranieri. Lo scopo della rassegna, d’altronde, è esplicitamente promozionale a livello locale. Così il presidente del Saudi Film Festuval, Ahmed Almulla:

“Come molti grandi festival, esistiamo per promuovere il talento locale. Mo è una stella emergente nel nostro paese e nella regione. Siamo molto orgogliosi di ciò che ha realizzato e crediamo che sarà uno dei più grandi attori del nostro tempo. Siamo molto onorati che sarà il nostro presentatore di una edizione così speciale”.

Gli otto film in concorso provengono da Bahrain, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Yemen. Di seguito la lista completa dei film in gara, denominati con i loro titoli in inglese:

Fever Dream di Faris Godus (Saudi Arabia)
Hajjan di Abu Bakr Shawky (Saudi Arabia)
I am Al Ittihad di Hamzah Tarzan (Saudi Arabia)
It’s Always That Feeling di Gigi Hozimah (Saudi Arabia)
Within Sand di Mohammed Alatawi (Saudi Arabia)
Rose Water di Mahmood Alshakh (Bahrain)
Three di Nayla Al Khaja (UAE)

Show CommentsClose Comments

Leave a comment